Skip to content

Mangiare con 4€ al giorno.

26 giugno 2011

Questa è una traduzione, il post originale è di Donna Freedman e lo trovate qui in inglese.

Siete preoccupati per il conto della spesa? Dovreste esserlo. I prezzi del cibo si sono alzati quasi a livelli storici, secondo un indagine dell’ O.N.U.

E’ una cattiva notizia. La buona notizia: Il cibo è la spesa che può essere più soggetta al risparmio. Probabilmente non potete negoziare sull’affitto o sulle spese per la macchina, ma potete tagliare le spese nei supermercati con un po’ di attenzione.

Non siete neanche spacciati a vivere a forza di ramen(spaghetti asiatici che in america costano più o meno 20c a bustina, da noi 1€). Per dimostrarlo, il mio redattore mi ha proposto un esperimento dalla durata di 14 giorni, con un budget di 53,86$ a settimana: la media dettata dallo SNAP (ente americano che fornisce buoni pasto per l’acquisto di cibo per le famiglie povere). Si beneficia di 33,34$ a persona settimanalmente più 20,52$ dal 9,8% sulle entrate nette che gli americani spendono per il cibo.

Quasi 54$ a settimana sembravano tante per me. E lo erano: in due settimane spendo sui 48,39$ dai buoni pasto, più 7,91$ dei miei soldi. Il totale che di solito spendo è di 56,30$, o 28,25$ a settimana, più o meno il 52% della spesa limite datami.

Regola n. 1: Compra le cose che si vendono con gli sconti.

Sembra semplice. Ma molte persone prendono qualsiasi cosa sembra buona.
Accertati di controllare tutte le pagine delle pubblicità che fanno i supermercati, perché gli sconti più vantaggiosi non sono sempre messi in prima pagina. Un supermercato aveva pubblicato un buono sconto per 10kg di patate al prezzo di 1,5$ nella pagina 5; appena l’ho visto, ho saputo che avrei mangiato patate.

Se sei molto abile puoi informarti sugli sconti direttamente sui siti dei negozi.

Ecco che cosa ho comprato e mangiato:

Prodotti: parecchi chili di mele “scontate in una liquidazione”, 200g di carote, due arance, una cipolla, nove banane, 10 chili di patate, cinque buste di verdure surgelate. (Ho aggiunto prugne secche e albicocche).

Cibo in scatola: salsa di pomodoro, salse, due lattine di zuppa di pomodoro, due lattine di pomodori a cubetti, una lattina di pomodoro, due lattine di tonno. (Ho aggiunto frutta in scatola, maionese, ketchup e senape).

Proteine: Pacchetto di 10 cosce di pollo, 200g di manzo, una dozzina di uova, un pacchetto da 8 pezzi di crema di formaggio. (Ho aggiunto fagioli, burro di arachidi, prosciutto e una bistecca “in liquidazione”).

Varie: Pane multicereali, olio, zucchero, yogurt greco, 2 tazze di farina d’avena, 1l di latte e biscotti. (Ho aggiunto: pasta, farina, bustine di tè, varie spezie, M&Ms, cocco essiccato, vaniglia, burro, rabarbaro e sottaceti.)

Si noti l’assenza di verdure fresche (costose e inadatte a questo esperimento). Mangio il tipo di cibo che mia mamma mi cucinava – cucina di casa semplice con un costo limitato. Come lei, riduco le porzioni; ad esempio, quel pacchetto di cosce di pollo da 10 sono diventate due cene di pollo, un fritto, due insalate di pollo, panini e, infine, un piatto di minestra.

Regola n. 2: Scegliere bene i negozi.

Andare in un solo negozio è più semplice, ma le offerte degli altri negozi potrebbero farti risparmiare. Ho visitato cinque negozi nelle vicinanze. Non tutti hanno molte scelte. Vai in altri negozi se ne vale la pena, non guidare 10km per risparmiare un dollaro.

Ecco cosa ho mangiato.

SETTIMANA 1
Colazione

Fiocchi d’avena e tè, ogni giorno.

Pranzi

Uova strapazzate con cubetti di prosciutto, e crema di formaggio, banana.
Panino di tonno, carote, sottaceti, budino di cocco.
Pollo vegetali fritti, carote, arancie, yogurt con marmellate fatte in casa.
Zuppa di pomodoro, bagel con crema di formaggio, banana.
Sandwich di pollo, sottaceti,carote, banana.
Prosciutto, fritto di patate, piselli, banana, due biscotti.
Salsa di spaghetti fatti in casa, sopra la pasta, carote, pere sciroppate.
Cene
Cosce di pollo arrosto (due), riso, piselli e carote.
Pollo, riso, verdure e fagioli fritti, arancia, due biscotti.
Piadine, fagioli con salsa salsa/yogurt, succo di mela, M&MS.
Arrosto di carne, mais, patate al forno, prugne secche, cioccolato.
Uova strapazzate, patate fritte, pane tostato, banana, due biscotti.
Salsa di fagioli con salsa/yogurt, pane di mais, prugne secche, torta di riso.
Arrosto di carne, patate e cipolle, mais, albicoccha.
SETTIMANA 2
Colazione

Fiocchi d’avena e tè, ogni giorno.

Pranzi

Brodo di pollo e vegetali fatto in casa, crackers, banana.
Pizza, piselli e carote, yogurt fatto in casa con rabarbaro.
Sandwich di pollo, mais, carote.
Prosciutto, patate, mais, pere sciroppate.
Pasta con tonno,yogurt, cocktail di frutta e verdura.
Zuppa di pollo-verdure, pane di mais, banana.
Panino con uova, carote, prugne, M&MS.

Cene

Panino di tonno, carote, sottaceti, banana, torta di riso.
Arrosto di carne, patate, piselli, banana.
Panino con uova, carote, prugne.
Riso piccante, pane di mais, albicocche secche.
Bistecca, mais, patate al forno, pesche sciroppate.
Zuppa di pollo-verdure, pane di mais, prugne secche, torta di riso.
Riso piccante, frittata, conserve di pesche.

Regola n. 3: Cucinare anche bene.

Ho cotto un pieno di patate e trasformato gli avanzi in stufato di patate e patate fritte. Le patate sono state fritte nel grasso di pollo. Se non avessi fatto così avrei avuto bisogno di altri ingredienti e di cucinare più volte. Con le ossa del pollo e alcuni vegetali ho insaporito dell’acqua, facendola diventare quattro porzioni di zuppa con l’aggiunta di meno di 50c di pasta, fagioli, verdure surgelate e spezie.

Comprarle in scatola è costoso – e salato. Gli avanzi li ho salvati per fare una zuppa.

Una cena a base di zuppa è una cena a buon mercato. Pane di mais o biscotti possono allungarla abbastanza bene, fatene più porzioni per la settimana.

Regola n.4: Cucinate una volta, mangiate più volte.

Ho anche cucinato due tazze di fagioli. Le cinque porzioni di fagioli che ne ho ricavato sono state utilizzate in tre modi diversi:

Aggiunto alla zuppa e fritto.

In una pentola resi piccanti la seconda settimana.

Con una salsa fatta in casa.

I pasti senza carne sono di solito molto più economici, fate una ricerca su Internet per le ricette, utilizzando parole chiave quali “veloce,” “facile” e “vegetariano”. Cucinate quantità ridotte di carne, ingrandendo la porzione con altri contorni (per esempio, patate, fagioli, verdura, insalata), piuttosto che mettere un petto di pollo intero su ogni piatto.

Parlando di verdure: vi prometto che non soffrirete di problemi di malnutrizione gravi se scegliete verdura congelata al posto di quella fresca. Guarda, io amo i prodotti freschi. Ma quando diventano troppo costosi rispetto alla carne, le mie affermazioni ricadono in dietro e preferisco comprare verdure surgelate e frutta secca o in scatola.

Due altri suggerimenti:

I prodotti confezionati non sempre sono pesati esattamente, se avete tempo pesateli. In questo modo mi sono ritrovata con 100g di carote in più.

Cercate sempre le liquidazioni. Ho comprato una busta da 99cent di mele e l’ho fatta diventare 5 tazze di salsa di mele. Quanti chili?

Parlo spesso del riso perchè ne mangio molto. Nel negozio vicino con 2,50$ riesci a comprare 2kg di riso; è facile da mantenerlo e costa solo 5cents al piatto.

Ora i dessert

Non ho finito ogni pasto senza un dolce, anche se avessi potuto. I miei dessert frugali:

Caramelle. Grazie ai buoni sconto ho comprato 14 buste di m&Ms per un dollaro. Il cioccolato si conserva bene.

Biscotti scontati. Ho trovato dei nuovi biscotti in offerta con un buono sconto da un dollaro. Un supermercato lì vicino ne raddoppiava la quantità, così ho pagato circa 2,5 centesimi per biscotto o 69 centesimi per scatola.

Budini. Mi sono costati circa 5 centesimi per porzione. Ho fatto anche un budino di cocco per 50 cent per porzione.

Yogurt fatto in casa con la frutta o un po’ di marmellata.

Potete mangiare anche dei dolci, durante queste due settimane.

Uova bollite (10,75c per pezzo)
Cracker con burro di arachidi (da 99c a bottiglia)
Prugne o albicocche secche (16 centesimi per porzione).
Brezel , con o senza senape (8,5 centesimi o meno, a seconda di quanti ne ho mangiati; la senape era in omaggio con dei tagliandi).
Yogurt con frutta o marmellata (27 centesimi o meno per porzione).

Questi piatti erano molto più salutari delle patatine o dei biscotti, e meno costosi.

Lo yogurt, l’ho fatto in un fornello a lento. Ricordate che il latte può essere più conveniente alla centrale del latte o nei piccoli negozi piuttosto che al supermercato. Per il latte per cereali, potreste comprare del latte intero e diluirlo con acqua.

Nota: Quando si vede un super affare sul latte, acquistatelo e congelatelo. State attenti al latte di breve conservazione, ho pagato 99c per quasi 4l in offerta, e l’ho messo nel freezer per farne dello yogurt.

Anche il pane secco, si può comprare a meno, ho usato una pagnotta per tost e con  marmellata per dolce, e come pizza aggiungendo del sugo e del formaggio.

Questi non erano pasti fantasia. Ma erano gustosi e nutrienti e mi hanno permesso di mangiare per poco più di $4 al giorno. Ho ancora gli avanzi nel mio congelatore e ingredienti inutilizzati in armadio. Potrei aver speso considerevolmente di meno se avessi mangiato gli stessi piatti più volte, ma ho voluto presentare una varietà di pasti.

C’è voluto un po’ di lavoro, ma non più di tanto. Se siete disposti a spendere un po di ore a settimana per leggere gli sconti sui giornali, facendo alcuni pasti base, potrete fare dei buoni risparmi e usare quei soldi in qualche altro modo.

Original article is here.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: